Come aiutare gli adolescenti a difendersi: il corso di formazione da realizzare a scuola

Come aiutare i giovani a difendersi: il corso di formazione da realizzare a scuola

Al fine di contrastare il fenomeno dell’adescamento on line, le scuole dovrebbero organizzare specifici corsi di formazione, gestiti da operatori esperti, che preparino i giovani a riconoscere le situazioni di rischio e a fronteggiare i pericoli che si possono presentare in internet. L’Anti Grooming Training Course, progettato dal team dell’IFOS – Master in Criminologia clinica e Psicologia Giuridica, ha infatti gli obiettivi specifici di aumentare la consapevolezza dei giovani sul fenomeno del grooming e di trasmettere le principali tecniche di difesa e protezione.

Dopo avere organizzato una riunione con i docenti e i genitori della classe target (sei ore), il consulente svolge un corso di formazione, della durata complessiva di dieci ore, che prevede le seguenti fasi:

1) Aumentare la consapevolezza

Sessione introduttiva della durata di quattro ore, finalizzata a trasmettere informazioni sull’identità virtuale e le sue modalità di funzionamento. In particolare i preadolescenti e gli adolescenti, guidati da un consulente, sono sollecitati a riflettere, attraverso giochi interattivi e di ruolo, sulle proprietà dell’identità virtuale: l’assenza di una dimensione corporea, la modificabilità delle caratteristiche di riconoscibilità, la capacità sociale di stringere relazioni, la natura contraddittoria e il rapporto simbiotico – fusionale con l’identità reale.

2) Acquisire strumenti per difendersi

In una seconda sessione della durata di quattro ore, il consulente costruisce in un social network con la collaborazione degli studenti un falso profilo. Scelte allora le foto da pubblicare e descritte in bacheca le caratteristiche di personalità e gli interessi del falso internauta, il consulente e gli studenti simulano una chat tra un adescatore e un minore, con l’obiettivo di approfondire le principali tecniche di avvicinamento dei cyberpredatori: esaltare la bellezza esteriore della giovane vittima, ricorre all’uso strategico dei temi edipici e manipolare la logica per creare confusione.

3) Monitorare

la terza fase, della durata di due ore, viene realizzata generalmente due mesi dopo il corso di formazione, al fine di raccogliere le esperienze degli studenti e supervisionare le esperienze compiute on line.

Per informazioni sul progetto:

IFOS

Tel. 070.883557 – Email: info@cyberbullismo.com

Nubila